AUTOMOBILISMO: PIETRO GINEVRA E VINCENZO GIANNONE VINCONO LA COPPA PANORMITAN

0
269

di Sebastian Feudale

Si è conclusa con successo la terza rievocazione storica della Coppa Panormitan 1904-2019 (manifestazione di abilità Asi – Formula Asi) organizzata dal Veteran Car Club Panornus. E’ stata un susseguirsi di emozioni fin dalle prime ore del mattino di domenica 24 Febbraio, quando gli equipaggi delle prestigiose auto d’epoca hanno potuto visitare il Museo dell’Arte del Mosaico e la stesso Duomo di Monreale. Concluso il rito amministrativo delle verifiche concorrenti e la visita culturale, è stata la volta della partenza che ha goduto dello start collocato nella incantevole location di Piazza Duomo, che nonostante le temperature gelide del fine settimana, ha visto una folta cornice di pubblico applaudire le vetture, che alle 10:30 in punto hanno salutato la piazza alla volta dell’Università degli Studi di Palermo, (Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi) dove si sono svolte le prove di precisione della regolarità classica.

Oltre quaranta gli equipaggi partecipanti nelle diverse categorie ammesse, che si sono sfidati al centesimo di secondo sui 21 pressostati della specialità “regolarità classica”, che prevede medie orarie basse, e la percorrenza di un tratto di strada in un tempo prestabilito calcolato al centesimo di secondo dal momento che le ruote anteriori delle vetture “schiacciano” i tubi e quindi fanno scattare la misurazione del tempo, che infine viene rilevata dalla squadra di cronometraggio. Completate le prove alla presenza del Delegato Nazionale Manifestazioni ASI Federica Ildebrando, gli equipaggi, road-book alla mano hanno fatto ritorno nella Città di Monreale, ripercorrendo lo stesso tratto di strada che nel 1904, vide sfrecciare le vetture partecipanti alla prima gara ideata da Don Vincenzo Florio.

Al alzare la coppa della vittoria in sede di premiazione (svoltasi presso il ristorante Il Giardino degli Aranci di Monreale, dove si consumato anche il pranzo) il duo formato da Pietro Ginevra e Vincenzo Giannone, su Autobianchi A112 Elegant del 1974, mentre al secondo posto si sono classificati Maurizio Ciro Di Liberto in coppia con Giovanna Benigno, su Porsche 944 del 1986. A completare il podio assoluto Alberto Santoro e Paolo Piazza, su Autobianchi A112 Abarth del 1972. Tra le Classic la vittoria è andata ad Elio Ruggio e Lo Nardo Francesca, su Fiat 1100/103E del 1956, seguiti da Vincenzo Ganci e Giovanna La Mantia, su Fiat 500 Topolino del 1952, mentre, al terzo posto si sono classificati Gaetano ed Angelo Ciriminna, su Jaguar MK4 del 1948. Nella classifica Modern, hanno prevalso gli stessi vincitori della classifica assoluta, mentre nella classifica Ospiti, ad alzare in solitaria la coppa della vittoria è toccato a Sebastian Feudale, che ha gareggiato al volante della sua fida Fiat 127 C del 1980. Mariano Rossi in coppia con Nicola Rossi, su Alfa Romeo GT del 1966, invece hanno vinto la categoria Post Classic, seguiti da Sergio Marchese e Michele La Fisca, su Innocenti Mini Cooper del 1969. A completare il podio Piscitello Andrea e Liborio La Monica, su Alfa Romeo Junior del 1970.

Nella classifica vintage gli applausi sono andati a Cosimo Giordano e Giglio Giuseppina, che hanno portato alla vittoria la bellissima Ford Roadster del 1929. Gradita è stata la presenza del Professore Vincenzo Prestigiacomo, che durante la premiazione ha parlato della grande famiglia dei Florio e di come ha scoperto dopo studi e ricerche documentate, che la Coppa Panormitan fu la prima gara ideata da Don Vincenzo Florio. Importante la presenza di Donna Costanza Afan De Rivera, nipote diretta di Ignazio Florio, che oltre ad aver partecipato come concorrente, ha onorato la premiazione consegnando diversi premi ai vincitori. Infine un altro momento di cultura lo ha portato lo scrittore Ferdinando (Dino) Caldarera, autore del libro “Giro di Sicilia 1912-2018”, che ha nuovamente presentato il volume che racconta il Giro di Sicilia, attraverso i suoi Partecipanti.